Ortodonzia infantile: perché è così importante?

Ortodonzia precoce bambini: perché?

È importante intercettare alcune problematiche di carattere ortodontico e ortopedico precocemente.
Quando parliamo di Ortodonzia Intercettiva per bambini o di Ortodonzia dell’età evolutiva ci riferiamo proprio a questo: individuare problemi legati allo sviluppo dello scheletro mascellare e mandibolare o problemi neuro-muscolari in età precoce, per poter intervenire in tempo sul futuro posizionamento dei denti permanenti.

 

 

Odontoiatria pediatrica

 

In questo modo, sarà possibile prevenire problematiche ben più difficili in età adulta!

 

Lortodonzia precoce per bambini ha proprio questo obbiettivo:

  • prevenire o correggere disfunzioni della crescita scheletrica
  • prevenire futuri disallineamenti e malocclusioni
  • trattare i casi di perdita precoce di denti da latte o eruzione tardiva di quelli permanenti
  • risolvere i casi di affollamento dentale, asimmetrie facciali o deviazioni dei mascellari in chiusura

Conoscere e correggere tempestivamente questo tipo di problemi consentirà alle famiglie di evitare ulteriori problemi estetici, fonetici, della masticazione, etc.

Le cause che si nascondono dietro un’alterazione della crescita dento-scheletrica possono essere molteplici: da quelle genetiche ad eventuali traumi, dalla respirazione orale alterata (per via delle adenoidi per esempio) fino ad alcuni fattori ambientali quali cattive abitudini come l’uso prolungato del ciuccio o la suzione del dito.

 

Ortodonzia Bambini: quando iniziare?

Il nostro consiglio è quello di iniziare il prima possibile e sempre entro i 12 anni, effettuando una prima visita con l’Ortodontista e il Pedodonzista intorno ai 4/5 anni in presenza dei denti da latte!
In questo modo è possibile intervenire sugli eventuali problemi riscontrati in età pre-puberale dai 6 anni in poi, ovvero durante la fase di crescita dento-scheletrica.

Così in età puberale (ovvero dai 12 anni in poi) sarà possibile ottimizzare il lavoro già fatto, ma senza necessariamente dover ricorrere a trattamenti chirurgici o estrattivi.

 

FISSA ORA UNA VISITA PER IL TUO BAMBINO CON I NOSTRI ORTODONTISTI!

o prosegui sotto nella lettura dell'articolo

 

Ortodonzia mobile: quando è necessaria?

L’uso di apparecchi ortodontici rimovibili è spesso la soluzione più ideona per molte delle problematiche riscontrate dalla Ortodonzia Intercettiva nei pazienti più giovani.
L’ortodonzia mobile, infatti, può intervenire anche in presenza di denti decidui (da latte) e può avere un’azione ortopedica e funzionale!

  • Azione ortopedica: ci permette di correggere e guidare la crescita delle basi ossee mandibolari e mascellari, al fine di ottenere un’occlusione equilibrata.
  • Azione funzionale: ci consente di intervenire sullo sviluppo dei muscoli mascellari o di lavorare sul corretto posizionamento della postura mandibolare.

Ovviamente, a differenza di un apparecchio ortodontico fisso, quello mobile ha il grande vantaggio per i giovani pazienti di poter essere rimosso quando si mastica e di permettere un’igiene orale sicuramente più facile e attenta.

Un intervento di tipo Ortodontico, dunque, non ha il solo fine di correggere la posizione dei denti, ma ha una funzione ben più ampia che riguarda lo sviluppo neuro-muscolare e delle strutture ossee. Non a caso, i nostri Ortodontisti operano in collaborazione con altre figure professionali, come l’Otorinolaringoiatra in presenza di problemi di respirazione che possono avere conseguenze non soltanto sul cavo orale ma perfino sulla postura e sul benessere generale del bambino e logopedisti per le problematiche inerenti fonetica e vizi posturali.

 

Agenesia Dentale nei bambini

Un’altra problematica diffusa e di competenza dei nostri Ortodontisti e “Odontoiatri per bambini” è l’agenesia dentale, ovvero la mancanza di uno o più denti permanenti.
Durante una semplice visita di controllo e con una radiografia ortopanoramica, infatti, è possibile osservare la mancata eruzione di uno o più denti e, di conseguenza, il formarsi di alterazioni del loro corretto posizionamento e del rapporto tra i denti stessi.
Anche in questo caso è importante che l’intervento Ortodontico sia tempestivo, affinché si proceda con la correzione del problema: mantenendo lo spazio per il dente mancante (che poi verrà sostituito in età successiva) o facendo in modo che i denti continuino a crescere ma in normo-occlusione, quindi seguendo comunque un trattamento di tipo ortodontico.

 

Frenulo linguale e labiale corto nei bambini

Un elemento che troppo spesso si sottovaluta, ma che in realtà può causare problematiche funzionali e perfino estetiche: stiamo parlando delle due piccole pliche mucose posizionate sotto la lingua e sotto il labro superiore dei bambini, che possono essere troppo corte!
In questi casi si rivela necessario l’intervento del Pedodonzista per la loro correzione: in presenza di un frenulo corto, infatti, è opportuno procedere con una frenulectomia, ovvero alla sua rimozione tramite l’uso di laser o elettrocauterizzazione.
I nostri professionisti, inoltre, lavorano in stretta collaborazione con i Logopedisti, figura fondamentale per programmare l’eventuale frenulectomia con una adeguata ginnastica, pre e post-operatoria.
Non sempre i genitori riescono a riconoscere i sintomi della presenza di un frenulo corto, ecco perché è importante che sia uno specialista a guidarli. Generalmente, i primi “campanelli d’allarme” sono evidenti fin dai primi mesi di vita: difficoltà nella suzione durante l’allattamento nei neonati, difficoltà fonetiche nei bambini, presenza di un antiestetico spazio tra i due denti incisivi superiori.

 

CONTATTACI PER LA PRIMA VISITA DI CONTROLLO DEL TUO BAMBINO!