Denti da latte: perché è importante non sottovalutarli?

denti da latte

Si tende spesso a sottovalutare la cura e la salute dei denti da latte dei nostri bambini o a non preoccuparsi della loro eruzione o perdita.
Non tutti i genitori conoscono l’importanza delle fasi della dentizione decidua dei loro piccoli e spesso trascurano aspetti in realtà fondamentali per la salute del cavo orale dei bambini.

In questo articolo del nostro Blog proveremo a fare un po’ di chiarezza. Buona lettura!

I DENTI DECIDUI

Con il termine denti decidui indichiamo proprio i denti da latte, che vengono comunemente chiamati così per via della loro colorazione chiara.
A differenza dei denti permanenti presentano una dimensione ridotta e una camera pulpare più ampia: ecco perché le carie nei pazienti più piccoli raggiugono più facilmente e rapidamente la polpa.

Non tutti sanno che anche i denti da latte hanno la radice e possono perfino “cariarsi”: in questo caso vanno curati tempestivamente! Ecco perché sempre opportuno rivolgersi al proprio Dentista Pedodonzista, che valuterà la terapia necessaria quanto prima.
Un dente deciduo con una carie troppo estesa, infatti, costringerà il Dentista ad una medicazione che dovrà protrarsi fino all’eruzione dei denti permanenti o, addirittura, all’estrazione del dente!

Nei casi in cui la medicazione non dovesse andare a buon fine, infatti, la soluzione è l’estrazione del dente deciduo e l’impiego di mantenitori di spazi, per rendere più agile l’uscita dei denti permanenti! 

L’ERUZIONE DEI DENTI DA LATTE

L’eruzione dei denti decidui avviene intorno ai 6/8 mesi di età dei bambini, e spesso può rappresentare un momento delicato o fastidioso per il piccolo.
In questi casi può capitare che l’eruzione provochi un ematoma gengivale (che guarirà con l’eruzione del dentino): ecco perché consigliamo ai neo-genitori l’uso di pratici massaggiatori gengivali, anche refrigerati, capaci di dare immediato sollievo al bambino.

Qualora l’ematoma non dovesse sparire spontaneamente sarà necessario chiedere il parere del proprio Dentista Pedodonzista.

L’IGIENE DEI DENTI DA LATTE

Anche i denti decidui necessitano di una corretta igiene, fin da subito!
Proprio come accade per gli adulti, infatti, una corretta igiene orale è il primo importante passo preventivo per evitare lo sviluppo di problematiche del cavo orale.

  • Fase neonatale: la pulizia dei dentini può avvenire con l’aiuto di una garza di cotone umida.
  • Dal momento in cui il bambino inizia ad interagire e percepire la manualità, sarà necessario utilizzare uno spazzolino elettrico o manuale (seguendo in entrambi i casi un corretto utilizzo) per bambini e un dentifricio specifico a bassa percentuale di fluoro.

LA PERDITA DEI DENTI DA LATTE: UNA FASE FONDAMENTALE! 

Quando inizia ad avvenire la permuta dei denti decidui?
È un dubbio che assale molto spesso i genitori, ansiosi di veder spuntare finalmente la dentatura permanente.

I primi dentini iniziano a cadere intorno ai 6 anni, ma può capitare che restino in arcata più a lungo.
Proprio come accade per l’eruzione, infatti, ogni bambino ha i suoi tempi e sarà sufficiente un controllo dal proprio Pedodonzista di fiducia per fugare ogni timore. 

Si tratta di una fase particolarmente importante nella crescita del bambino: è in questo momento, infatti, che iniziano a stabilirsi i rapporti scheletrici.
Sarà dunque il Dentista, in questo delicato momento, a decidere se avvalersi della collaborazione di un Ortodonzista per valutar il corretto posizionamento e i giusti rapporti scheletrici tra mascellare superiore e inferiore.

Le problematiche legate all’eruzione e alla perdita dei denti da latte non devono spaventare i genitori: alcune fasi possono essere più fastidiose di altre, ma con il supporto del proprio Dentista Pedodonzista è possibile non soltanto affrontarle al meglio ma anche prevenire l’insorgere di disturbi più seri, scoprendo e  adottando fin da subito le corrette abitudini legate all’igiene del cavo orale dei più piccoli!

Copy link
Powered by Social Snap